Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONCERTO CLASSICO - Una serata di canzoni italo-tedesche - 1° luglio 2021 alle ore 19:00 - all'IIC Colonia

Data:

21/06/2021


CONCERTO CLASSICO - Una serata di canzoni italo-tedesche  - 1° luglio 2021 alle ore 19:00 - all'IIC Colonia

Aurora Sperduto e Marco Medved si sono conosciuti più di dieci anni fa a Treviso durante una produzione di "Così fan tutte di Mozart".
Poi si sono rivisti nel 2014 all'Opera di Colonia.
Nel 2020 hanno deciso di approfondire il repertorio vocale cameristico moderno e contemporaneo, soprattutto italiano.
Così è nata l'idea di "Una serata di canzoni italo-tedesche", in cui vengono presentati gli autori più rappresentativi del genere della Lirica da Camera Italiana insieme ad autori tedeschi, come p.e. Tosti, Respighi, Ghedini, Pizzetti, fino a giungere a Luciano Berio con le quattro canzoni popolari, a Barbara Giuranno con il canto arabo, confrontando questo repertorio con la Liederistica tedesco, di cui vengono presentati due canzoni di Richard Strauss ed alcuni Lieder di Mattias Hutter (nato nel 1967).

AURORA SPERDUTO (soprano)

Diplomata in Pianoforte al Conservatorio O. Respighi di Latina, in Canto al conservatorio

G. Verdi di Como e Laureata in Storia della Musica all'Università di Roma con una tesi su “La Morte dell'Aria di G. Petrassi”. Ha debuttato in Rosina, Violetta, Musetta, Despina, Il Secondo Fanciullo, nel Flauto Magico,Giannetta, Merlina, nell'Impresario in angustie.

Ha registrato nel 2008 per la Radio Vaticana e ha cantato da solista nella Basilica di San Pietro in Vaticano; ha eseguito diversi Oratori a Roma (tra cui Beatus Vir, Gloria, Magnificat di Vivaldi, Vesprae Solemnes de Confessore e Requiem). Ha cantato nel 2013 al Gasteig di Monaco di Baviera e al Wilhelmatheater di Stoccarda in una messa in scena di brevi racconti di F. Kafka, musicati e diretti da H.Ch. Hauser. Con il mottetto “Saeviat tellus” di Haendel ha preso parte al Festival Autunno Musicale a Como e nella stessa città ha interpretato le Nuits d'été di Berlioz al Teatro Sociale. Ha vinto il XII Concorso Anemos di Roma, il Premio Erminia Frezzolini e il Premio Caruso e ha partecipato nel 2017 al 72. Eifeler Musikfest. Ha diretto il Coro dell'Istituto di Cultura di Colonia e della Lernende Region Nrtzwerk Koeln e nel 2019 è uscito il CD “Aurora Sperduto Live in Köln, ripresa dal vivo del concerto del 30 giugno 2019 al Krieler Dömchen.

MARCO MEDVED (pianista)

Formato al Conservatorio Giuseppe Verdi Milano, studi in pianoforte, composizione, direttore di coro e di orchestra con riconoscimento. Maestro concertante e direttore d'orchestra: Teatro San Gallo (2008-2012), Festival dei due Mondi Spoleto, Festival d'Opera a Basilea e St. Moritz, Festival de Opera in Teneriffa. Ha collaborato con: Magda Olivero, Mirella Freni, Josè Cura, Gian Carlo Menotti, Giancarlo del Monaco, Will Humburg e Gustav Kuhn. Maestro del coro e direttore di orchestra: Orchestra Gürzenich Colonia, Budapest Symphony Orchestra, Ensemble Vocale Syntagma, Coro Regio Basilea, Coro d'opera St. Moritz, Tyrol Festival Erl (2008-2013), dove aveva diretto nel 2011 la Missa adorationem artium et vitae di P. Engel, Festival Alto Adige di Toblach (2011 e 2012,
in collaborazione con l'Orchestra Haydn di Bolzano, maestro del coro del National Centre for the Performing Arts a Pechino (2012/2013). Assistente del coro, poi vice-direttore dell'opera a Colonia (2013/2014 e 2014/2015): L’Elisir D’Amor, Madama Butterfly, Il Prigioniero,
Carmes, L'Usignolo (Strawinskij), King Arthur (Purcell), Il pescatore e sua moglie (opera per bambini). Direttore del coro del Teatro di
Bonn (dal 2015/2016), 50 produzioni tra cui: Fidelio, Tosca, I Due Foscari, Lohengrin, Elektra. Direttore d'orchestra dell'Orchestra Beethoven di Bonn, p.e.: Turandot, Anatevka, Il Flauto Magico, La Gioconda, Cavalleria Rusticana e Pagliacci.

Flyer

Aurora Sperduto und Marco Medved  haben sich vor zehn Jahren während einer Produktion für "Cosi fan tutte" von Mozart in Treviso kennengelernt.
Dann haben sie sich 2014 in Köln wiedergesehen.
2020 haben sie entschieden, gemeinsam das Repertoire der modernen und zeitgenössischen, v.a. italienischen, vokalen Kammermusik zu vertiefen.
So ist die Idee für "Ein Abend mit deutsch-italienischen Liedern" entstanden.
Es werden die repräsentativsten Autoren der italienischen Kammerlyrik zusammen mit deutschen Autoren vorgestellt,
wie z.B. Tosti, Respighi, Ghedini, Pizzetti,
bis hin zu Luciano Berio mit vier Volksliedern, 
Barbara Giuranno mit arabischem Gesang,  und das im Vergleich zu deutschen Liedergut, 
von dem zwei Lieder von  Richard Strauss und einige Lieder von Mattias Hutter (´geboren 1967) präsentiert werden.


635