Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CORONAVIRUS - Indicazioni relative all’emergenza COVID-19

Data:

17/03/2020


CORONAVIRUS - Indicazioni relative all’emergenza COVID-19

1) CORONAVIRUS: RIPRISTINO DEI CONTROLLI ALLE FRONTIERE E DIFFICOLTA’ DI RIENTRO IN ITALIA

2) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN GERMANIA

3) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN ITALIA

4) CORONAVIRUS: RACCOMANDAZIONI DELLE AUTORITA’ SANITARIE

5) CORONAVIRUS: RIDUZIONE DEI SERVIZI CONSOLARI

 

1) CORONAVIRUS: RIPRISTINO DEI CONTROLLI ALLE FRONTIERE E DIFFICOLTA’ DI RIENTRO IN ITALIA

Il Governo tedesco ha annunciato nella serata di domenica 15 marzo di aver disposto il ripristino di controlli alla frontiera con l'Austria, la Francia, la Svizzera, il Lussemburgo e la Danimarca a partire da lunedì 16 marzo alle ore 8.00.
Il traffico delle merci sarà regolarmente consentito, così come il transito dei lavoratori transfrontalieri e di coloro che entrano in Germania per motivi di lavoro.
Per le altre categorie di viaggiatori, sono disposti controlli all'ingresso in Germania (e le Autorità di polizia potranno negare l'ingresso a chi non avesse motivazioni valide per entrare).
L'uscita dal Paese attraverso la rete stradale sembra al momento essere regolarmente consentito.
Il traffico aereo e ferroviario da e verso l'estero è al momento consentito, ma i collegamenti sono stati drasticamente ridotti.

Indicazioni per i connazionali che desiderano rientrare in Italia dalla Germania:

a) Con l'aereo

Al momento sono ancora operativi alcuni voli (Alitalia e Lufthansa, incluse le compagnie dipendenti Air Dolomiti e Germanwings), ma non è possibile prevedere fino a quando e in che misura i collegamenti aerei resteranno attivi. La Lufthansa ha annunciato una forte riduzione dei collegamenti a partire da martedì 17 marzo. I connazionali che desiderassero fare rientro in Italia sono invitati a organizzare il proprio viaggio il prima possibile.

b) Con il treno

la Svizzera: i collegamenti ferroviari con l’Italia sono stati ridotti, ma è ancora possibile raggiungere la frontiera di Chiasso (da cui è poi possibile proseguire con i sistemi di trasporto italiani, per quanto anch’essi ridotti).
NB: Tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

l’ Austria: al momento, è possibile viaggiare in treno dalla Germania solo fino ad Innsbruck; da lì è disponibile un servizio di treni regionali (Schnellbahn) che porta a Steinach am Brenner, da cui è possibile raggiungere la frontiera con l’Italia (da cui ci si può muovere con il sistema di traporto italiani, per quanto anch’essi ridotti). Per informazioni aggiornate, si consiglia di visitare il sito dell’Ambasciata d’Italia a Vienna o il portale Viaggiare Sicuri.
NB: tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

c) In automobile

Il transito in automobile è al momento consentito attraverso la Svizzera, anche se sono stati introdotti controlli alle frontiere.

Il transito autostradale attraverso l’Austria, venendo dalla Germania e andando verso l’Italia, è possibile solo a determinate condizioni (dopo aver superato i previsti controlli sanitari e garantendo di non effettuare fermate: si consiglia di controllare il livello del carburante prima di varcare il confine).
NB: tali possibilita’ sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

Si segnala che alcune compagnie di noleggio di automobili al momento non permettono di affittare l’auto in Germania e di restituirla in Italia.

Si ricorda che i connazionali che vogliono far rientro in Italia devono compilare l’apposito modulo di autocertificazione.

2) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN GERMANIA

Al termine di una riunione con tutti i Ministri Presidenti dei 16 Laender, la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha annunciato lunedì 16 marzo l’adozione anche in Germania di misure drastiche, "senza precedenti ma necessarie”, per il contenimento dell’epidemia da CoViD-19. Oltre a tutte le scuole, gli asili e le Università, saranno chiusi in tutto il Paese bar, discoteche, cinema, teatri, sale da concerto, impianti sportivi, piscine, palestre, biblioteche, parchi giochi, luoghi di culto. I ristoranti possono aprire dalle 6 alle 18, adottando misure igieniche che permettano il corretto distanziamento dei clienti. Tutta la popolazione è invitata a ridurre al minimo indispensabile i contatti sociali e a rinunciare a viaggi non necessari. La Germania ha inoltre ripristinato i controlli alle frontiere, e non sarà possibile entrare nel Paese se non per motivi stringenti (far rientro presso il proprio domicilio è naturalmente un motivo valido).

3) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN ITALIA

Il governo italiano ha adottato importanti misure per il contenimento della diffusione del nuovo Coronavirus che riguardano tutto il territorio nazionale. In particolare, il Governo ha vietato ogni spostamento delle persone fisiche (sia all'interno del territorio nazionale, sia in entrata/uscita), salvo che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. I motivi di lavoro, necessità o salute possono essere autocertificati, come previsto dalla normativa vigente.

È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Sono inoltre previste limitazioni all'esercizio di attività pubbliche (sportive, di ristorazione, di intrattenimento, ecc.) ed è vietata in tutto il Paese ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse e sono sospesi anche l'apertura dei musei e lo svolgimento di manifestazioni, eventi e spettacoli. È raccomandato di mantenere sempre la distanza di almeno un metro dalle altre persone ("distanziamento sociale").

Tutte le misure di cui sopra resteranno in vigore fino al prossimo 3 aprile.

Si precisa che:

- i connazionali residenti/domiciliati in Italia (come anche i cittadini stranieri), che si trovino all'estero, possono - ove i mezzi di trasporto siano operativi - farvi ingresso per rientrare al proprio domicilio, abitazione o residenza;

- allo stesso modo, i connazionali residenti/domiciliati all'estero (come anche i cittadini stranieri, inclusi i turisti), che si trovino in Italia, possono - ove i mezzi di trasporto siano operativi - partire per rientrare al proprio domicilio, abitazione o residenza;

- sono inoltre consentiti l'ingresso e l'uscita per comprovate esigenze lavorative (tale previsione copre anche i lavoratori transfrontalieri);

- sono invece assolutamente da evitare gli ingressi per motivi di turismo.

4) RACCOMANDAZIONI DELLE AUTORITA’ SANITARIE TEDESCHE

Per quanto riguarda le raccomandazioni sanitarie delle autorità tedesche, si possono trovare tutte le informazioni sul sito del Robert Koch Institut del Ministero Federale della Sanità (anche in inglese). In particolare si segnalano le informazioni presenti nell’apposita scheda informativa plurilingue.

Nei singoli Länder sono stati istituiti diversi numeri verdi per informazioni o segnalazioni riguardanti il Coronavirus. A Colonia consiglia di informarsi sull'apposito sito della città di Colonia, al proprio medico di base o alla guardia medica (116117).

Al momento, le autorità sanitarie tedesche raccomandano:
· a chi negli ultimi 14 giorni sia entrato in contatto con persone di cui sia provata l’infezione da coronavirus: di rimanere in casa e di prendere immediatamente contatto telefonico con le competenti autorità sanitarie.
· a chi negli ultimi 14 giorni si sia recato in un'area definita dal Robert Koch Institut come area a rischio (inclusa l'Italia), in Svizzera o in Austria, anche in assenza di specifici sintomi: di evitare i contatti non necessari con le altre persone e di rimanere in casa, nel limite del possibile. Nel caso dovessero comparire sintomi riconducibili al virus (febbre, tosse secca), tali soggetti sono invitati a prendere contatto telefonico con le competenti autorità sanitarie o con un medico di base. Le persone che presentano i sintomi sono invitate a seguire le raccomandazioni relative al frequente lavaggio delle mani e alla necessità di coprire la bocca (nell’incavo del gomito o con un fazzoletto, da gettare immediatamente dopo) quando si tossisce o si starnutisce.
· a chi negli ultimi 14 giorni si sia recato in altre aree in cui si sono registrati casi di contagio e presenti sintomi riconducibili al Covid – 19 (febbre, tosse secca): di evitare i contatti non necessari con le altre persone, di rimanere in casa, nel limite del possibile, e di prendere contatto telefonico con le competenti autorità sanitarie o con un medico di base.
L’Ufficio sanitario competente può essere ricercato qui.

5) CORONAVIRUS: RIDUZIONE DEI SERVIZI CONSOLARI

Al fine di ridurre il rischio da contagio da “Coronavirus” da lunedì 16 marzo i servizi erogati presso il Consolato Generale d'Italia a Colonia sono limitati a quelli URGENTI.

Per tutte le pratiche ordinarie (richieste di documenti, iscrizione AIRE, cambio di indirizzo, trascrizione di nascite, richieste di certificati di capacità matrimoniale, informazioni generali e così via) i connazionali potranno utilizzare esclusivamente i servizi A DISTANZA come indicati su questo sito (FAST IT per l’iscrizione AIRE ed il cambio di indirizzo; utilizzo dei moduli per le richieste di documenti e invio per mail agli indirizzi dei singoli uffici o invio per posta).

Date le misure di contenimento della presenza del personale negli uffici, TUTTI I SERVIZI subiranno considerevoli rallentamenti.

I contatti del Consolato Generale d'Italia a Colonia sono i seguenti:

Ufficio del Console Generale

T. +49-221-400 87-12
F. +49-221-400 87-7

segreteria.colonia@esteri.it
consolegenerale.colonia@esteri.it

___________________________

Informazioni Generali

info.colonia@esteri.it

_________________________________

Ufficio Stampa, Politica e Commercio

T. +49-221-400 87-27

stampa.colonia@esteri.it
commerciale.colonia@esteri.it

_________________________________

Ufficio Stato Civile

Settore nascite, morti

T. +49-221-400 87-28
F. +49-221-406 03 50

Numero di telefono attivo nei seguenti orari: ore 09:00 - 10:30

colonia.nascitemorti@esteri.it

Settore matrimoni, divorzi

T. +49-221-400 87 -36
F. +49-221-406 03 50

matrimonidivorzi.colonia@esteri.it

Settore Cittadinanza
Settore adozioni, cambio di nome e cognome
Settore Autenticazioni

+49-221-400 87-48

Numero di telefono attivo nei seguenti orari: ore 09:00 - 10:00

colonia.cittadinanza@esteri.it

___________________________________________________

Registro AIRE, Ufficio Elettorale

T. +49-221-400 87-30
T. +49-221-400 87-32
F. +49-221-406 03 50

anagrafe.colonia@esteri.it
elettorale.colonia@esteri.it

________________________________

Ufficio Passaporti - Carte d'identità

T. +49-221-400 87-16,-44
F. +49-221-406 05 05

Numero di telefono attivo nei seguenti orari: ore 13:00 - 14:00

passaporti.colonia@esteri.it
ci_concolo@esteri.it

____________________________________________________

Ufficio Sociale - Ufficio Emigrati

T. +49-221-400 87- 15
F. +49-221-406 03 50

colonia.sociale1@esteri.it

_____________________________

Ufficio Scuole

T. +49-221-400 87-39
F. +49-221-400 87-7

scuola.colonia@esteri.it

_______________________

Istituto Italiano di Cultura

T. +49-221-940 561-0
F. +49-221-940 561-6

iicColonia@esteri.it

Telefonare in casi di emergenza:

Soltanto in caso di grave emergenza si può telefonare al numero di telefono:

0049-171 954 5 516


411